Breonio

Breonio

Breonio (900 m slm) si trova in una dolce conca dell’altopiano dei Lessini, sul bordo della profonda valle dell’Adige. È costituito da un nucleo storico di edifici, con una serie di corti in lastre di pietra, mentre intorno si sono sviluppate le costruzioni più recenti. Al centro la vecchia chiesa parrocchiale di San Marziale e l’antica fontana in pietra, con una scala che scende al livello della sorgente, e poco più in basso una elegante fontana lavatoio.

Interessanti le contrade che circondano il paese, raggiungibili con comodi sentieri, quasi tutti segnati: Paroletto, Paraiso Casarole, Gorgusello. 

Appena fuori dall’abitato sono i resti e il campanile della seconda chiesa parrocchiale di Breonio, dedicata alla Madonna della Neve, costruita fra il ‘700 e l’800 fra mille difficoltà dovute all’instabilità del terreno sottostante, cosa che ha consigliato, a fine anni ’50 del secolo scorso, di abbatterla e di costruire la nuova grande chiesa parrocchiale, che ha raccolto l’interessante corredo pittorico delle chiese precedenti: una quindicina di pregevoli tele Sei-settecentesche.